Come soggiornare in Italia

 

Gli articoli 4 e 5 del D. Lgs. 286/98 prevedono le condizioni di ingresso e soggiorno nel territorio italiano. In generale i cittadini di Paesi non appartenenti all’Unione europea che intendono far ingresso in Italia devono richiedere il visto di ingresso presso la Rappresentanza diplomatica o consolare italiana nel loro paese di residenza. Se intendono soggiornare in Italia per un periodo superiore a 8 giorni, indipendentemente dalla durata della loro permanenza, devono richiedere obbligatoriamente il permesso di soggiorno, entro 8 giorni dall’ingresso in Italia. Chi, anche in possesso di un regolare visto di ingresso, non richiede entro questo termine il rilascio del permesso di soggiorno, è soggetto ad un provvedimento di espulsione.

Si può soggiornare in Italia solo se :

1.si è in possesso di un passaporto o documento equivalente;
2.si è richiesto un visto di ingresso;
3.si è entrati regolarmente attraverso uno dei valichi di frontiera appositamente istituiti;
4.si è richiesto un permesso di soggiorno entro 8 giorni tassativi dall’ingresso in Italia.

Oppure si è già in possesso di un permesso di soggiorno o titolo equivalente rilasciato dalla competente autorità di uno Stato dell’Unione Europea.

I diversi tipi di permesso di soggiorno

Il permesso di soggiorno può essere richiesto per i seguenti motivi: turismo, cure mediche, ricongiungimento familiare, familiare al seguito, lavoro dipendente, lavoro stagionale, lavoro artistico, lavoro autonomo, rifugiati politici, affari, missione, studio, religione o culto, protezione sociale.

IMPORTANTE: in generale, sia nel momento dell’ingresso in Italia, sia durante il soggiorno, il cittadino extracomunitario deve sempre essere in grado di dimostrare, con dei documenti in regola, tre cose:
1) lo scopo e le condizioni del soggiorno;
2) i mezzi di sussistenza;
3) che tali mezzi siano sufficienti per la durata del soggiorno e per il ritorno nel proprio Paese allo scadere del permesso di soggiorno.

Per queste ragioni, è opportuno portare sempre con se il passaporto ed il permesso di soggiorno,al fine di esibirli ad ogni richiesta della polizia o di altra autorità pubblica.

 

(Fonte: www.stranieriinitalia.it)

Torna alle guide sul permesso di soggiorno