Lavoratori stranieri. Come chiedere il ricongiungimento familiare e come dimostrare il reddito

Lo straniero che vive e lavora in Italia con regolare permesso di soggiorno per motivi di lavoro può chiedere fare richiesta di ricongiungimento familiare, una procedura che consente ad uno o più familiari dello straniero di entrare in Italia con un permesso di soggiorno specifico e di “ricongiungersi”, appunto, con il familiare che ne ha fatto richiesta.

Uno dei requisiti fondamentali per ottenere il ricongiungimento è dimostrare di avere un reddito lordo annuo sufficiente e proveniente da fonti lecite; la soglia minima corrisponde all’importo annuo dell’assegno sociale addizionato della sua metà per ogni familiare che si intende ricongiungere.

come fare il ricongiungimento familiare

Per il lavoratore subordinato è molto semplice dimostrare di percepire un reddito annuo e il suo ammontare, presentando la dichiarazione dei redditi, l’ultima busta paga e una copia del contratto di lavoro.

Il lavoratore autonomo, ad esempio titolare di una ditta individuale, al fine di dimostrare il proprio reddito deve presentare allo Sportello Unico per l’immigrazione questi documenti:

  • il certificato di iscrizione alla Camera di Commercio
  • il certificato di attribuzione Partita Iva
  • il Modello Unico Persone Fisiche dell’anno precedente
  • la relazione stesa da un Commercialista iscritto all’albo, riguardante l’intero periodo di attività della ditta e la copia del tesserino di quest’ultimo
  • nel caso l’attività svolta la richieda, la licenza comunale

Se il lavoratore straniero non riesce a raggiungere la soglia minima di reddito può chiedere che siano conteggiati anche i redditi di eventuali altri familiari regolari che vivono già con lui.

Se vivi e lavori in Italia da dipendente o hai una ditta individuale noi possiamo aiutarti con la procedura di ricongiungimento e con i documenti per dimostrare il reddito, contattaci anche solo per chiedere informazioni.

fonti: meltingpot.orgitalianipiu.it